Rapporto sulla Sesta Ricognizione UfoCiclista [28/4/2017]

sesta.jpg

congiunzione-luna-marte-24-dicembre-ore-4-00-big

La Sesta Ricognizione UfoCiclistica si è svolta in un susseguirsi di coincidenze astronomiche (la congiunzione Marte-Luna) e spaziotempo (l’ultimo venerdì del mese giorno della Critical Mass). Tale concomitanza era sfuggita, a quanto pare, a tutti gli ufociclisti; ma non per questo essa ha compromesso la ricognizione.
La decisione è stata quindi quella d’unificare le forze e tentare di rintracciare segnali di vita intelligente provenienti dal cosmo durante una ricognizione di tipo non convenzionale. Per non convenzionale va intesa una ricognizione in cui i partecipanti sono per lo più non dotati di strumenti ottici, di vettovaglie esoplanetarie e di necessaria preparazione in campo psicogeografico e alienologico. Ma ci si diverte lo stesso.
Eluso quindi il banchetto, picnic, finale, la pedalata è terminata nel quartiere di San Lorenzo.
In altri termini si è trattato d’una deriva psicogeografica di tipo ufologico in assenza di ley line di riferimento.

percorso6_tagliato pic.jpg

Ingrandisci la mappa

Dal punto di partenza della metro San Giovanni (appuntamento anticipato di un’ora) la squadra d’UfoCiclisti s’e’ articolata verso il punto di partenza della Critical Mass di Piazza Vittorio (come si può vedere nella mappa).
Nonostante la pioggia avesse, per tutta la giornata, interessato il territorio romano i partecipanti alla CM erano numerosi e molto motivati. Tuttavia da che mondo è mondo pioggia e vento operano da selettori naturali nelle consuete pratiche di propagazione dell’attività ciclistica.
Alle ore 21.00 circa la Critical Mass s’è incamminata sotto un cielo plumbeo ma non piovoso: pessima circostanza meteo per la ricerca di luci nel cielo. Ma questo è quanto e ce lo siamo fatti bastare.

20170428_210929.jpg

Critical Mass e ricognizione UfoCiclista

Il tour a circonferenza ha comunque attraversato involontariamente teatri, nel recente passato, di avvistamenti significativi come via Cavour (1984) e via di Villa Giulia (1968 e 1991).
Non sono mancati infatti gli incontri ravvicinati del primo tipo (ir1):
a partire dal fondamentale “disco” di limitazione della velocità a trenta chilometri orari per le automobili nel contesto urbano

18156586_10210767284835589_537486425847726767_o.jpg

all’apparizione improvvisa di vettori che invitano le automobili terrestri a rispettare la distanza di almeno un metro e mezzo dai dischi volanti (o dalle biciclette che poi in fondo è la stessa cosa) in fase di sorpasso.

rispetta.jpg

Gli automobilisti, dal canto loro, sembrano aver recepito, come al solito, con sano spirito empatico le indicazioni che dalla massa critica sono emerse.

Proprio in via Cavour invece è avvenuto l’ir3 con i due grigi (uno verde) visibili in foto: uno dei due partigianamente inneggiante le/gli UfoCiclist*.

18156139_10210767464680085_1372243488130851114_o.jpg

L’alieno verde (non rettiliano) al seguito di una UfoCiclista ha mostrato immediatamente problemi di tenuta della sua tuta pressurizzata.
La sua storia è affatto anomala: dopo aver tentato il contatto con un infante della specie terrestre quest’ultimo se ne è sbrigativamente liberato quando la sua tuta ha iniziato a manifestare i primi segni di cedimento. Celermente recuperato da una squadra UfoCiclista oggi ricopre il ruolo d’ambasciatore in occasione delle ricognizioni.
Sul secondo alieno non c’e’ molto da dire. Il sospetto è che dietro vi si cieli in realtà l’idolo robotico della generazione anni Novanta o almeno un suo omologo miniaturizzato.

18194119_10210767526281625_2688403796976532777_n.jpg

L’alieno verde dotato di tip top esoplanetaria

Il fugace passaggio vicino il bioparco è stata l’occasione per un saluto ai poveri detenuti ivi segregati che grazie alla silenziosa tecnologia ciclistica è avvenuto nel rispetto del loro risposo giornaliero (almeno per le specie non notturne).

Giro tutto sommato abbastanza rapido terminato, come detto, intorno alle 23.00 presso San Lorenzo.
Anche questa volta dal cielo nulla ma in effetti non avremmo avuto con noi esocibo per festeggiarli degnamente.

Ci vediamo nel futuro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...