Prima ricognizione ufociclista [Roma 20.2.14]

uc0

ucc

A larga maggioranza la Prima Ricognizione UfoCiclista [PRUC] ha stabilito di non divulgare i dettagli del percorso tracciato nella notte tra il 20.2 e il 21.2 – 2014 [un retaggio dell’UfoCiclismo delle origini (1998) che con ogni probabilità verrà superato durante le prossime ricognizioni].
Non vogliamo che i luoghi d’avvistamento UFO si trasformino in mete di pellegrinaggio con tutto cio’ che dal punto di vista spettacolar-folkloriostico ne consegue.

La ricognizione s’e’ tenuta sul territorio della citta’ di Roma in concomitanza con l’evento astronomico della congiunzione Luna-Marte [come mostra l’immagine precedente].
I presupposti per partecipare alla ricognizione sono semplici:
– cicloveicolo a endopropulsione muscolare;
– illuminazione del tipo IR1 [incontro ravvicinato del primo tipo];
– attitudine esoplanetaria all’avvistamento e all’eventuale incontro con forme di vita aliene;
– interfaccia terra-umano [un telo impermeabilizzato] su cui costruire la propria postazione d’osservazione del cielo notturno.

uc1.jpg

Equipaggiamento opzionale:
– bussola;
– taccuino cartaceo o elettronico per appunti;
– esocibo per sfamarsi e per accogliere eventuali visitatori;
– thermos con bevanda calda idratante ed energizzante;
– strumento per l’osservazione [non importa su quale frequenza dello spettro elettromegnetico] del cielo notturno.
Per quale motivo le ricognizioni ufociclistiche si svolgono in concomitanza con eventi astronomici?

E’ piu’ o meno Paul Watzlawick a dircelo:
due spie straniere si trovano in missione in territorio nemico. Costoro sanno solo della reciproca presenza senza avere modo di comunicare e senza aver preventivato un incontro.
Come faranno a convergere in uno stesso punto ad una stessa ora?
Watzlawick dimostra che esiste qualcosa che si chiama pragmatica della comunicazione che anche in assenza di linguaggio verbale accorda due interlocutori dotati di un patrimonio culturale o antropologico non troppo dissimile.
Per un incontro necessitiamo delle coordinate nel tempo e nello spazio. Ad esempio i due, all’insaputa l’uno dell’altro, potrebbero decidere di concentrarsi su un luogo significativo per entrambi. Una piazza ad esempio; la piazza piu’ famosa del paese che li “ospita”: Krasnaja plošcad’ [la Piazza Rossa] ad esempio.
La data potrebbe essere una data significativa per entrambi: una ricorrenza famosa nel paese d’appartenenza o una data particolarmente importante nel paese che li “ospita”. Il Thanksgiving Day [dato che s’era capito che si trattava d’agenti della Cia in missione nell’Unione Sovietica].
Tradotto in termini interplanetari: le luci volanti non identificate, quandunque si tratti di manifestazioni aliene in ricognizione sul pianeta Terra, non possono esimersi da questo tipo di strategia per stabilire punti d’incontro con i terrestri. Questa e’ la ragione per cui inevitabilmente la scelta ricade su eventi astronomici noti concernenti il nostro pianeta.
E’ una questione di pragmatica.

uc2

La ricognizione, come da programma, e’ durata tre ore con partenza e ritorno dalla-alla metro S. Giovanni nel quartiere Appio. L’esplorazione s’e’ articolata lungo due tappe della citta’ note per essere state in passato teatro di documentati avvistamenti UFO [IR1]. In linea del tutto generale gli avvistamenti UFO avvengono a Roma prevalentemente in spazi aperti [parchi o ville] al relativo riparo dall’eccessivo inquinamento luminoso… il che era anche piuttosto prevedibile.

uc3.jpg

Intorno alle 22.00 dalla direzione sud/sud-est un ufociclista ha segnalato la presenza in cielo d’una lontana luce “anomala” che per circa venti minuti ha tenuti impegnati tutti i partecipanti nel tentativo d’attribuirle una precisa natura. Di fatto l’assoluta mancanza di punti di riferimento sulla traiettoria della luce segnalata ha fatto infine protendere tutti per un’identificazione convenzionale legata alla presenza d’una lontana stella fino a quel momento non osservata. Nessuno dei presenti ha potuto confermare l’ipotesi per mancanza di Google Skymap [non indicato tra gli accessori dell’ufociclista ma implicitamente consigliato].
Al momento l’evento e’ stato classificato come CN1-ni [non-identificato] e traslato nel comparto: prossima verifica.

uc4.jpg

La prima tappa e’ stata anche l’occasione per condividere una torta esoplanetaria cucinata da un’ufociclista presente alla ricognizione. Molto gradita dagli ufociclisti una parte accuratamente incartata era riservata ad eventuali visitatori spaziali in cerca di ristoro.
Ricetta della torta esoplanetaria:

ingredienti

– 400 g farina di tipo 0;
– 2 uova;
– 200 g zucchero;
– 40 g burro a temperatura ambiente;
– buccia grattuggiata di 1/2 limone;
– 1 bustina di lievito;
– cacao qb;
– acqua qb.

Preparazione

Dopo aver ottenuto un composto omogeneo mischiando tutti gli ingedienti ad eccezione del cacao, dividere il composto in due recipienti.
In uno dei due aggiungere il cacao (fino quando non assume un colore scuro).
Prendere la teglia per dolci a forma di disco volante e alternare un cucchiaio di un impasto e uno dell’altro: stratificandoli.

Cuocere a 180° per circa 30/40 min.

Non e’ improbabile che una ricognizione ufociclistica sia il teatro di un IR3 [incontro ravvicinato del terzo tipo]. Ma in questo caso come comunicare con gli umanoidi alieni? Esiste a questo proposito una piccola guida sui truismi non verbali della comunicazione corporea esoplanetaria: non molto aggiornato resta il principale punto di riferimento semiotico e sintattico per la comunicazione terrestri-alieni.

uc5

Nei pressi delle ore 23.00 i ricognitori ufociclisti si sono mossi all’indirizzo della seconda tappa osservativa. Il cielo almeno fino alle 23.37 e’ rimasto terso offrendo ottime condizioni di visibilita’ anche sulle lunghe distanze.

uc6

Anche la seconda tappa della ricognizione non ha prodotto avvistamenti di particolare rilevanza.
Puo’ accadere durante una ricognizione ufociclistica senza che per questo nessuno si scoraggi o urli al complotto.
Tuttavia essa s’e’ trasformata, tra le altre cose, nel presupposto per affrontare una feconda e non poco articolata discussione sulle parentele filogenetiche tra biciclette e dischi volati.
Lo schema seguente ne riassume gli assunti teorici generali. Alcuni ufociclisti fanno notare una certa incongruenza e discontinuita’ tra la posizione “1970” e la posizione “future”. D’altro canto, da che mondo e’ mondo, gli UFO si comportano come fenomeni fondamentalmente non lineari e incongruenti: e’ stata l’ovvia e spazientita risposta d’altri scaltri ufociclisti.

uc7.jpg
Foto ricordo degli organizzatori della prima ricognizione ufociclistica prima di tornare a casa a studiare i prossimi eventi astronomici dotati di rimandativita’ esoplanetaria; termine tecnico ufociclistichese che sta ad indicare la giusta condizione ambientale e situazionale per una nuova pedalata.
La prima ricognizione ufociclistica s’e’ articolata lungo un percorso di circa tredici chilometri compiuti in tre ore e con tre tappe di cui una prettamente tecnica [una immancabile foratura].

uc8.jpg

E’ rimasta un po’ di torta esoplanetaria [quella riservata ai viaggiatori alieni] che servira’ a sfamarci la mattina a venire quando dopo una buona dormita dovremmo rimettere mano alle nostre biciclette [prefiguranti i dischi volanti] per un po’ di manutenzione ordinaria.
In effetti a ben vedere la seconda tappa ha prodotto a nostra quasi insaputa un vero e proprio IR4 [incontro ravvicinato con esseri provenienti da altri pianeti e bisognosi d’una casa]. E’ documentato nella foto seguente accanto alla torta avanzata e accuratamente racchiusa nella propria suit SK-1 [Skafandr Kosmicheskiy # 1].
Bene lo terremo come primo e piu’ significativo risultato della Ricognizione.
Il prossimo ovvio appuntamento [avendo saltato il 22 febbraio: congiunzione Luna – Saturno] e’ quello del 20 Marzo: Equinozio di Primavera.
Rimanete in contatto.

uc9.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...